La nuova app del Museo delle Scienze di Trento: GO!Muse

Il Museo delle Scienze di Trento lancia GO!Muse, l’App che permette di vedere come apparivano gli animali preistorici ospitati dal museo.

Il MUSE: la storia

Il Museo delle Scienze di Trento

Il MUSE, il museo delle scienze situato a Trento, viene spesso definito come il museo di storia naturale più bello d’Italia. Il visitatore si trova di fronte ad un viaggio straordinario in quello che è lo scenario della flora e della fauna montana tipica del Trentino.

Il museo si pone il compito di interpretare la natura a partire dal paesaggio montano. In particolare gli occhi, gli strumenti, le domande della ricerca, sono gli strumenti che il MUSE utilizza per affrontare le sfide della contemporaneità.

Interni del Museo delle Scienze di Trento
Interni del Museo delle Scienze di Trento

Un invito, dunque, alla curiosità, al piacere della conoscenza, per dare valore alla scienza, all’innovazione, alla tecnologia, sempre con un occhio di riguardo verso la natura.

Il Museo delle Scienze di Trento lancia GO!Muse

Il Museo delle Scienze di Trento lancia GO!Muse. Questa è la nuova App per esperienze di Realtà Aumentata. La nuova tecnologia offre un assaggio dell’esperienza più emozionante, quella di vedere come apparivano e si muovevano, in vita, gli animali preistorici.

La fisionomia di questi animali è stata ricostruita grazie ai ricercatori del MUSE ed i paleoartisti Davide Bonadonna e Fabio Manucci, tra i maggiori a livello internazionale.

GO!Muse è un sistema in Realtà Aumentata in grado di collocare virtualmente negli spazi del museo modelli 3D di grande complessità. Dinosauri, rettili preistorici e balene dunque compaiono come per magia all’interno del museo. Grazie a dispositivi completamente nuovi, sarà pertanto possibile inquadrare gli scheletri di questi animali (per la maggior parte estinti) e vederne comparire l’aspetto in vita e in movimento.

I dispositivi con l’applicazione saranno forniti direttamente dal museo, e fungeranno da navigatore GPS per interni. In questo modo sarà possibile seguire percorsi tematici, o semplicemente veder fluttuare alcune informazioni di approfondimento.

Visitatrice usa l'app Go!MUSE

Tutto questo sarà possibile grazie ad una tecnologia esclusiva di Google, il VPS (Visual Positioning Service). Questa infatti permette al device di riconoscere l’ambiente circostante e la posizione del visitatore senza necessità di strumenti costosi.

Fonti

https://www.tomshw.it/altro/gomuse-dinosauri-in-realta-aumentata-a-trento/

https://www.muse.it/it/Pagine/default.aspx

https://www.dersutmagazine.it/turismo/muse-di-trento-museo-storia-naturale/

https://www.viaggiallafinedelmondo.it/app-per-viaggiare/app-go-muse-museo-delle-scienze-di-trento/

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto