Musei Aperti | I Marmi di Torlonia ai Capitolini

marmi di torlonia
Rilievo Marmi di Torlonia – Ph Lorenzo de Masi

Al via i nuovi appuntamenti online con il ciclo di incontri “Musei Aperti: il racconto in diretta dei Marmi di Torlonia” presso i Musei Capitolini a Roma

Il nuovo anno si apre con molte iniziative online anche per i Musei Capitoli  di Roma. La proposta è un ciclo di incontri dal titolo: “Musei Aperti: Il racconto dei Marmi di Torlonia” in diretta dalla pagina Facebook del Museo. Una modalità nuova per illustrare la storia della collezione Torlonia, la più prestigiosa collezione privata di sculture antiche al mondo, l’ultima fra le grandi collezioni principesche di Roma e una delle più famose raccolte d’arte antica del mondo intero.
L’iniziativa è promossa da: Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovraintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

L’INIZIATIVA – Musei aperti

marmi di torlonia
Marmi di Torlonia – ph Oliver Astrologo

La proposta dei Musei Aperti è un modo alternativo pensato per conoscere le mostre, al momento non visitabili fisicamente, del museo. Attraverso la pagina Facebook è possibile partecipare a 13 appuntamenti, con scadenza settimanale, per conoscere i Marmi di Torlonia attraverso i racconti di esperti del settore. Claudio Parisi Presicce, Direttore dei Musei Capitolini, ha dato il via a queste dirette approfondendo la donazione sistina, l’atto con cui papa Sisto IV nel 1471 restituì al Popolo Romano un gruppo di bronzi antichi provenienti dal Laterano, sancendo così la nascita della collezione dei Musei Capitolini, il museo pubblico più antico del mondo.

Durante ogni appuntamento verrà raccontato un tema legato alla storia dei marmi, al termine di ogni diretta verrà lasciato lo spazio per interventi, domande, curiosità o solo un semplice scambio di opinioni.

Video di presentazione della mostra

marmi di torlonia
Statua di Caprone a riposo                                                                                                                                                       

Gli appuntamenti

Per partecipare agli incontri è sufficiente collegarsi alle dirette sulla pagina Facebook  dei Capitolini, tramite un link inviato precedentemente tramite mail, previa prenotazione tramite il sito in quanto i posti sono limitati.

Di seguito l’elenco dei prossimi appuntamenti:

  • Musei aperti – Copie e serialità nell’arte classica (2/02/2021) a cura di Anna Anguissola e Salvatore Settis
  • Musei aperti – I Marmi Torlonia: gli scavi dell’Ottocento (9/02/2021) a cura di S. Tuccinardi
  • Musei aperti – Villa Albani e il Museo Torlonia (16/02/2021) a cura di C. Gasparri
  • Musei aperti – Collezionare antichità nella Roma dell’Ottocento (23/02/2021) a cura di Laura Petacco
  • Musei aperti – Il Museo Torlonia e la collezione Giustiniani (02/03/2021) a cura di L. Buccino
  • Musei aperti – L’Hestia Giustiniani (05/03/2021) a cura di C. Gasparri
  • Musei aperti – Una collezione del Cinquecento (09/03/2021) a cura di E. Dodero
  • Musei aperti – Ritratti di imperatori tra il Museo Torlonia alla Lungara e il Museo Capitolino (16/03/2021) a cura di G. Scarpati
  • Musei aperti – Originali greci nelle collezioni Albani e Torlonia (30/03/2021) a cura di C. Gasparri
  • Musei aperti – Futuro dei musei d’arte antica (09/04/2021) a cura di Salvatore Settis

Per scarica la locandina dell’iniziativa clicca qui

marmi di torlonia
Busti Romani – Marmi di Torlonia

PER SAPERNE DI PIù SUI MARMI

I marmi Torlonia costituisco uno spaccato altamente rappresentativo e privilegiato della storia del collezionismo di antichità a Roma dal XV al XIX secolo.

La Collezione è composta da 620 pezzi eccezionalmente catalogati nel 1881, in testi e fototipie, da Pietro Ercole Visconti, è infatti l’esito di una lunga serie di acquisizioni e di alcuni significativi spostamenti di sculture fra le varie residenze della famiglia. Molti marmi hanno conservato restauri e integrazioni storiche, riflettendo il gusto e l’uso di epoche in cui i reperti mutili venivano “completati”, nelle parti mancanti, anche ricorrendo all’abilità di famosi scultori del tempo.

Le sculture non sono solo insigni esempi di scultura antica (busti, rilievi, statue, sarcofagi ed elementi decorativi), ma anche il riflesso di un processo culturale di fondamentale importanza: un processo in cui Roma e l’Italia hanno avuto un primato incontestabile.

Busti Romani – Marmi di Torlonia

Fonti:
Musei Capitolini
Facebook – Musei Capitolini
Marmi di Torlonia

–  Giada Mozzali

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto