ArcheoMuseo di Arona | Proposte didattiche Idida

Figura 1: Anche il Museo Archeologico di Arona ha aderito al progetto nazionale "Il museo non si ferma"
Figura 1: Anche il Museo Archeologico di Arona ha aderito al progetto nazionale “Il museo non si ferma” 

L’ArcheoMuseo di Arona, per far fronte alla chiusura dei musei e delle scuole, ha dato vita ad una serie di proposte didattiche destinate a diverse fasce di età. Attraverso la piattaforma didattica Idida, il museo ha trovato il modo per non arrendersi alla chiusura.

L’ArcheoMuseo di Arona

Il Museo Archeologico di Arona, inaugurato nel 1997, espone i rinvenimenti archeologici provenienti dalla città e dall’area del Basso Verbano. L’ArcheoMuseo, sin dagli inizi della sua storia, ha sempre riservato grande attenzione alla didattica museale. Da sempre, infatti, offre proposte di grande interesse ed estremamente formative.

Figura 2: Interni dell'ArcheoMuseo di Arona
Figura 2: Interni dell’ArcheoMuseo di Arona 

A causa della chiusura dei musei, però, le istituzioni si sono dovute reinventare e adattare alle condizioni imposte dalla pandemia. Con l’intento di promuovere le proprie collezioni, garantendo al tempo stesso il rispetto delle norme sanitarie vigenti, gli operatori didattici si sono resi disponibili a nuove modalità di fruizione.

La piattaforma didattica Idida

L’ArcheoMuseo, pertanto, ha scelto di avvalersi della collaborazione con la piattaforma Idida.  Quest’ultima nasce durante il primo lockdown con l’intento di continuare a diffondere la cultura in versione digitale. La piattaforma fa parte di un progetto di digitalizzazione promosso da Itur, una cooperativa che da oltre vent’anni opera nel settore del turismo nazionale. Idida, quindi, propone una serie di attività didattiche, organizzate dai diversi musei e parchi che hanno aderito all’iniziativa. Questi, dunque, si rivolgono al digitale per continuare ad imparare facendo, in classe come a casa!

Scopri le varie proposte didattiche Idida

Figura 3: Schermata iniziale della piattaforma didattica Idida
Figura 3: Schermata iniziale della piattaforma didattica Idida 

Le proposte didattiche dell’ArcheoMuseo

Nello specifico, l’ArcheoMuseo di Arona offre diverse iniziative, dedicate alla scuola primaria e alla secondaria di primo grado. Le varie proposte consentono di approfondire alcuni temi, normalmente affrontati all’interno delle mura museali. Ciascun laboratorio si compone di una videoproiezione, pubblicato sia sul canale Youtube di Elena Poletti, conservatrice archeologica del museo di Arona, sia sulla piattaforma Idida.

Visita il canale Youtube e partecipa alle videolezioni

Figura 4: Canale Youtube di Elena Poletti, conservatrice archeologica del museo.
Figura 4: Canale Youtube di Elena Poletti, conservatrice archeologica del museo. 

In accompagnamento al video, viene proposto un quiz interattivo che funziona come un vero videogame, con le vite, un timer e la classifica finale. L’utente, inoltre, può scegliere il layout del game e la sequenzialità delle domande, al termine delle quali riceverà anche le opportune correzioni. Concluso il gioco, viene stilata una classifica dei migliori partecipanti, stimolando i ragazzi a dare il meglio di loro. Infine è anche possibile scaricare una scheda stampabile che offre ulteriori attività ludiche-formative, in questo caso in versione cartacea.

Domus e Necropoli: l’età romana

Uno dei progetti più interessanti dedicato alla scuola primaria è Domus e Necropoli d’età romana. In questa occasione vengono approfonditi alcuni aspetti della vita all’epoca dei romani. Partendo dall’analisi dei reperti del museo, si andrà alla scoperta delle domus, delle necropoli e dei corredi funerari e infine delle divinità venerate a quel tempo. In questo viaggio nel passato i ragazzi sono accompagnati dalla guida Clara, catapultata dall’Impero romano nel nostro presente.

Guarda la videolezione Domus e Necropoli d’età romana

Figura 5: Locandina del laboratorio didattico "Domus e Necropoli d'età romana".
Figura 5: Locandina del laboratorio didattico “Domus e Necropoli d’età romana”. 

Al termine della proiezione i ragazzi potranno partecipare ad un game, attraverso cui potranno verificare l’apprendimento dei contenuti. La presenza di una classifica finale è, senza dubbio, uno stimolo alla competitività che costringe i ragazzi ad impegnarsi nel lavoro.

Clicca qui e partecipa al quiz

Figura 6: Quiz a tempo e con risposta multipla, utile per verificare la comprensione dei contenuti della videolezione.
Figura 6: Quiz a tempo e con risposta multipla, utile per verificare la comprensione dei contenuti della videolezione. 

In alternativa è possibile scaricare una scheda stampabile che propone contenuti e attività interattive, in versione cartacea.
Clicca qui e scarica la tua scheda didattica

Crisi e cambiamento: la fine dell’impero romano

Le attività pensate per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, invece, sono completamente differenti, ma sempre composte dei tre elementi prima citati. Uno dei progetti più interessanti è Crisi e cambiamento: la fine dell’impero romano. La lezione, a partire dai reperti dell’Archeomuseo di Arona, illustra la fine dell’Impero romano e l’inizio del Medioevo. Anche in questo caso i giovani sono accompagnati da una guida d’eccezione, Severiano, un uomo del tempo che ha vissuto direttamente questi drastici cambiamenti. La videoproiezione affronta temi del passato, ma ancora oggi di grande attualità come la crisi economica e la collisione di culture differenti. Severiano, inoltre, propone un’analisi specifica di alcune monete del tempo, esposte nella collezione permanente, e delle relative tecniche di produzione.

Guarda la videolezione Crisi e Cambiamento: la fine dell’Impero romano

Figura 7: Locandina del laboratorio didattico "Crisi e cambiamento: la fine dell’impero romano".
Figura 7: Locandina del laboratorio didattico “Crisi e cambiamento: la fine dell’impero romano”. 

Anche in questo caso, al termine della videolezione, gli studenti potranno accedere al quiz digitale e al contribuito esplicativo stampabile. Il game digitale è incentrato sulla verifica della comprensione del panorama storico e culturale affrontato durante la proiezione.

Clicca qui e partecipa al quiz

Figura 8: Quiz a tempo e con risposta multipla, utile per verificare la comprensione dei contenuti della videolezione.
Figura 8: Quiz a tempo e con risposta multipla, utile per verificare la comprensione dei contenuti della videolezione.

La scheda stampabile, invece, entra più nello specifico e richiede il riconoscimento delle monete e dei relativi simboli.

Clicca qui e scarica la tua scheda didattica

Videoconferenze con i conservatori del museo

Con l’inizio del nuovo anno, inoltre, l’ArcheoMuseo ha pensato di mettere a disposizione i suoi conservatori e operatori per ulteriori approfondimenti tematici. Queste figure professionali, avvalendosi dei sistemi interattivi di riunione online, organizzano delle video lezioni e delle visite guidate virtuali. Inoltre, vengono forniti dei materiali didattici aggiuntivi che consentano il proseguimento del lavoro con la classe. Al termine della lezione, infine, viene sempre organizzato un momento di confronto e interazione con gli alunni. Le visite guidate e i laboratori didattici si svolgono solo su prenotazione, con un costo veramente minimo.

Figura 9: Videoconferenza tenuta dalla conservatrice del museo Elena Poletti per gli studenti del Liceo G. Ravizza di Novara
Figura 9: Videoconferenza tenuta dalla conservatrice del museo Elena Poletti per gli studenti del Liceo G. Ravizza di Novara 

L’ArcheoMuseo di Arona, attraverso le diverse iniziative avviate durante il lockdown, ha quindi trovato il modo di proseguire con le sue attività e intrattenere i suoi piccoli visitatori. Il museo, dunque, è riuscito nel suo intento di non fermarsi, nonostante le chiusure.

Giulia Alberti

Fonti:
Sito ufficiale dell’ArcheoMuseo di Arona
Piattaforma Idida

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto