TERRAE MOTUS | 40 alla Reggia di Caserta

Keith Haring, senza titolo
Keith Haring, senza titolo

La Reggia di Caserta, in attesa di poter riaprire le porte al pubblico, propone diverse iniziative online, comodamente accessibili da casa.

Una macchina per creare un terremoto continuo dell’anima

Lo scorso Novembre la Reggia di Caserta ha inaugurato Terrae Motus | 40. Evento in memoria del 40° anniversario del tragico terremoto di Irpinia che devastò Campania e Basilicata, provocando tremila morti e ottomila feriti. Quello a cui assistiamo oggi è il riallestimento della collezione Terrae Motus ideata da Lucio Amelio nel 1980 che il Palazzo Reale di Caserta ospita dal 1994.
La distruzione a quell’epoca fu occasione di un’operazione culturale straordinaria. Il gallerista napoletano chiamò a raccolta i più grandi con l’obbiettivo di trasformare la catastrofe del sisma in forza creativa.
Come nelle migliori delle ipotesi  risposero all’appello in 65 artisti di fama mondiale.
Tra i tanti troviamo i nomi di Joseph Beuys, Keith Haring, Kounellis, Robert Mapplethorpe, Mario Merz, Michelangelo Pistoletto, Rauschenberg, Emilio Vedova, Warhol.

Lo stesso Lucio Amelio definì la rassegna “una macchina per creare un terremoto continuo dell’anima”.

Andy Warhol, Fate Presto
Andy Warhol, Fate Presto

La reggia di Caserta risponde all’emergenza

In un momento dove un’emergenza sanitaria sconvolge il mondo La Reggia di Caserta ha risposto facendo rivivere una parte della collezione.
Il 23 Novembre 1980 fu un giorno che segnò profondamente la storia dell’Italia intera e non solo.
Le 72 opere raccolte da Lucio Amelio sono testimonianza di come l’arte è capace di reagire alle situazioni più critiche.
Come ci racconta la direttrice Tiziana Maffei oggi c’è bisogno di reagire una seconda volta.
Ventuno opere sono state riportate alla luce, installate all’interno del percorso museale della Residenza Casertana, pronte per tornare in contatto con il pubblico.

Giulio Paolini, L'altra figura
Giulio Paolini, L’altra figura

Le iniziative Online

In attesa di poter riaprire le porte al pubblico e di fruire dal vivo delle opere in mostra, la Reggia di Caserta ha proposto diverse iniziative accessibili da casa.
Così dal 20 Novembre grazie al web abbiamo potuto conoscere i dettagli di Terrae Motus.
Giorno dopo giorno le pagine Facebook e Instagram della Reggia di Caserta ci hanno svelato parte di quello che è la mostra. Anche la cerimonia di inaugurazione del 23 Novembre è stata trasmessa in diretta streaming contemporaneamente sui canali social della Reggia di Caserta e del MANN di Napoli.

Opere in mostra nelle sale reali della Reggia di Caserta
Opere in mostra nelle sale reali della Reggia di Caserta

È possibile accedere alle iniziative online, ai contenuti ed al catalogo direttamente sito della Reggia di Caserta. Mentre su Youtube possiamo trovare le Video conversazioni sulla Collezione di Lucio Amelio.
Tra le iniziative, è nato anche un dialogo a più voci nella trasmissione “A3 Il formato dell’Arte” di Radio3 Rai. Il programma radiofonico che indaga il mondo dell’arte e i suoi protagonisti.

Fonti:

Reggia di Caserta

-Beatrice Bracchi-

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto