Save the culture: giocando s’impara

Il Museo Tattile di Varese e Scabec, in collaborazione con Mekit, Università degli Studi del Molise ed Heritage, lancia “Save the Culture”.

Un gioco per salvare la cultura

Di fronte alla crisi che ha colpito il settore culturale causata dall’emergenza Coronavirus, Heritage ha lanciato il progetto Save The Culture. Si tratta di una campagna di game design interattivo pensata per favorire la presenza dei musei online durante il lockdown. Il progetto, in partnership con Museo Tattile Varese e Scabec, in collaborazione con Mekit e Università degli Studi del Molise, si basa su Interactive Culture Experience, una piattaforma innovativa progettata e sviluppata da Heritage per la gamification user-oriented di contenuti culturali.

Il primo modo per aiutare la cultura è ricordare

Il gioco è pensato per mettere alla prova e coinvolgere in prima persona il gamer. Si possono scegliere diversi percorsi in cui vi sono dei quiz da risolvere per consolidare e accrescere le proprie conoscenze artistiche. Al termine del gioco si trovano tutti i musei che hanno aderito alla campagna e le modalità per visitarli. Vivere i musei oggi (in modalità online) e tornare a visitarli domani, a partire dai più vicini a sè.

Save the culture: per non perdere il contatto col pubblico

Moltissimi i musei che anno aderito, tutti coinvolti in progress sul web in una campagna di comunicazione interamente costruita dal basso attraverso i social; tra essi alcuni grandi musei di prestigio, insieme a molti musei di piccole dimensioni dal patrimonio poco conosciuto. Durante la campagna, la piattaforma è stata offerta gratuitamente ai musei e ai luoghi della cultura perché potessero “giocare” con i propri pubblici di riferimento. Heritage ha anche progettato e sviluppato uno storytelling capace di unire soggetti diversi e di coinvolgere il pubblico su vasta scala.

La campagna è riuscita a mettere insieme in un unico concept sia il dialogo virtuale online tra soggetti e fruitori, sia l’importanza e la necessità della visita onsite (dopo il lockdown).

Per saperne di più sull’iniziativa visita Save The Culture.

Fonti: POLOINCT

Elisa D’Amelio

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto