Il Parco Archeologico di Ostia Antica e WebGis

Il Parco Archeologico di Ostia Antica e WebGis

Il Parco Archeologico di Ostia Antica si è adoperato per fornire ai propri visitatori delle esperienze interattive online, fra le quali spicca “WebGIS Nadis”.

Il Parco Archeologico di Ostia Antica

Ostia, città del Latium vetus, è posta nelle vicinanze della foce del fiume Tevere e fu il porto più importante della città di Roma.
Fondata nel VII secolo a.C. dal re Anco Marzio, si sviluppò in epoca imperiale come centro commerciale e portuale importantissimo.
Decadde rapidamente in epoca tardo-antica, fu abbandonata in epoca alto medievale e sostituita dal centro portuale di Porto.
Gli scavi archeologici della città cominciarono all’inizio del 1800 e il risultato fu la scoperta di monumenti pubblici, numerose abitazioni e strutture produttive, che raccontano la vita quotidiana antica.
Nel 2014, gli scavi di Ostia e il suo museo sono stati uno dei più grandi e frequentati siti archeologici italiani, insieme a Pompei.
Attualmente è emerso alla luce solo il 40% della città, ma nonostante questo, le conservate rovine di Ostia Antica sono ancora un luogo senza tempo, affascinante e misterioso.

Sito archeologico di Ostia Antica

2020, l’arrivo del Covid-19

A causa dell’emergenza sanitaria provocata dal virus SASR-COVID19, attualmente non è più possibile visitare luoghi come musei, gallerie o siti archeologici come quello di Ostia Antica.
Un problema di notevole rilevanza sia a livello culturale che economico, considerando la fama e i conseguenti introiti nelle casse del sito archeologico.
Ma non è stato di certo questo a fermare il Parco Archeologico di Ostia Antica. Come tanti altri beni culturali, anche Ostia si è adoperata per fornire ai propri visitatori delle esperienze interattive online. L’obiettivo e dare modo di poter rivivere, almeno digitalmente, l’esperienza formidabile della visita di questo straordinario sito archeologico.

Mappa topografica del parco archeologico

WebGIS Nadis

Tante sono le attività presenti sul loro sito online, una di queste è “WebGIS Nadis”.
WebGIS è un servizio online concepito per dare modo ai visitatori di poter consultare in modo dettagliato il sito archeologico e i suoi archivi.
Entrando nella piattaforma, l’utente si imbatterà in una mappa geografica interattiva, che potrà consultare gratuitamente e comodamente da casa.

Archivio dei disegni tecnici

La mappa del sito è stata divisa in ben 6 aree di interesse, distinguibili per colori e analizzabili singolarmente. Allo stesso modo, si potranno visualizzare nella mappa del sito anche le zone di scavo e gli edifici dell’area archeologica.
Selezionando l’area di interessa che si vuole scoprire, si avranno informazioni riguardo ai reperti e la possibilità di consultare gli archivi di oltre 14.000 disegni tecnici del sito archeologico. Buona parte di questi disegni sono frutto dell’intensa attività di documentazione grafica raccolta sin dal XIX secolo durante le prime campagne di scavo.
I disegni sono stati eseguiti con varie tecniche e su molteplici supporti e illustrano dettagliatamente le trasformazioni avvenute nelle tecniche di rappresentazione del disegno archeologico dall’800 ai giorni nostri.

Mappa satellitare del parco archeologico

E’ sicuramente un modo interessante e originale di visualizzare e approfondire questo straordinario sito archeologico, un modo diverso per poter mantenere i contatti con i propri visitatori, in attesa di poter scoprire dal vivo i tesori che il Parco Archeologico di Ostia Antica ci riserva.

Fonti:
Parco Archeologico di Ostia Antica
Web-Gis

Contatti utili:
Parco Archeologico di Ostia antica
Viale dei Romagnoli, 717, 00119 Ostia antica – Roma
telefono: 06/56358099 (centralino)
posta elettronica: pa-oant@beniculturali.it (segreteria)

Giulia Bottini